Benvenuto

Sei nella pagina dello studio del Dott. Binetti Paolo

Rottamazione-ter: l’istanza blocca il pignoramento presso terzi.

Rottamazione-ter: l’istanza blocca il pignoramento presso terzi.

L’istanza di adesione alla rottamazione-ter blocca anche le procedure di pignoramento presso terzi. Lo ha detto l’Agenzia delle Entrate nel corso di Telefisco 2019. A differenza delle precedenti versioni della rottamazione, la presentazione del modello DA-2018 è sufficiente ad impedire a chiunque di avviare la procedura di pignoramento presso terzi. Compresa Agenzia della Entrate Riscossione.

Non è rilevante lo stato di avanzamento della procedura, ma il momento di presentazione del modello. La data ultima per presentare l’istanza di adesione è il 30 aprile 2019, ma stando così le cose, non conviene aspettare l’ultimo momento, in quanto l’adesione, oltre a prevedere la sospensione dei termini di prescrizione e decadenza, prevede anche:

la sospensione dei pagamenti relativi a precedenti dilazioni ancora in essere alla data di presentazione, fino alla scadenza della prima o unica rata delle somme dovute a titolo di definizione;

che non possono essere iscritti nuovi fermi amministrativi e ipoteche, fatti salvi quelli già iscritti alla data di presentazione, né possono essere avviate nuove procedure esecutive o  proseguite procedure esecutive precedentemente avviate, salvo che non si sia tenuto il primo incanto con esito positivo;

Di conseguenza, il debitore non è considerato inadempiente ai fini di cui agli articoli 28-ter e 48-bis del D.P.R. 602/73 cioè per ciò che riguarda, la compensazione volontaria con crediti d’imposta ed il blocco dei pagamenti della Pubblica Amministrazione.

Ma c’è di più! Il pagamento della prima o unica rata delle somme dovute a titolo di definizione determina l’estinzione delle procedure esecutive precedentemente avviate e sospese, salvo, sempre, che non si sia tenuto il primo incanto con esito positivo.

Nulla diceva la legge riguardo alla procedura di pignoramento presso terzi. Così, al Telefisco di gennaio scorso, è intervenuta l’Agenzia delle Entrate, secondo la quale la presentazione dell’istanza di adesione alla rottamazione ter, modello DA-2018, sospende anche le procedure di pignoramento presso terzi. Com’era logico che fosse.

A differenza di quanto chiarito per le precedenti rottamazioni dei ruoli, la risposta data dall’Amministrazione Finanziaria sembra rendere completamente indipendenti la sospensione della procedura di pignoramento presso terzi dallo stato di avanzamento della stessa e dunque dall’avvenuto provvedimento di assegnazione dei crediti pignorati.

Tutto ciò se non interverranno eventuali ulteriori chiarimenti in senso contrario.

Lascia un commento

× Contattami